Calendario Agonistico ASIVA 2015 2016
News / Circolari
02/02/2018

Graduatoria AVMS

Graduatoria AVMS

22/12/2017

MEDAGLIE CAMPIONATI REGIONALI

Medaglie Campionati Regionali stag. 2017/2018

21/12/2017

Brochure regolamenti 2017-2018

Brochure regolamenti 2017-2018

Regione Autonoma Valle d'Aosta
Memoria Pietro Fosson
Fiocchi
 
ASIVA
FISI
Casino de la Vallée - Saint-Vincent - Valle d'Aosta
Rcrent
Gruppo IRV
Osteo Sport
Monte Bianco Spurghi
Comunicato 285
del 13/02/2018

L’oro va all’extra-terrestre Johannes Hoesflot Klaebo, ma alle spalle dell’inarrivabile (almeno in tecnica classica) norvegese spunta Federico Pellegrino, medaglia d’argento nella Sprint in alternato dei Giochi Olimpici di PyeongChang 2018.

Non tempo in qualifica, primo con margine nella seconda batteria dei quarti di finale e secondo in semifinale, a un’incollatura da Klaebo, batteria che consegna alla turno decisivo anche due lucky looser: questo il cammino che porta Federico Pellegrino (Fiamme Oro) alla finale che vale l’oro olimpico sulle nevi coreane.

In finale, è il russo Alexander Bolshunov a dettare immediatamente il ritmo, e subito si crea frattura nel gruppo: klaebo rimane sulle code del battistrada, mentre Pellegrino cede qualche metro, che recupera in progressione. Al termine dell’ultima salita, Johannes Hoesflot Klaebo ha fatto il vuoto e vola solitario verso la medaglia più pregiate; dietro, Federico Pellegrino rintuzza il distacco dal russo e si presenta spalla a spalla sul rettilineo finale: il fotofinish premia il poliziotto di Nus, argento, e bronzo a Alexander Bolshunov. Seguono il norvegese Paal Goldberg, lo svedese Oskar Svensson e il finlandese Ristomatti Hakola. Maicol Rastelli (4° in qualifica), eliminato nella prima batteria dei quarti, è 26°.

Al femminile, oro alla svedese Stina Nilsson, davanti alla norvegese Maiken Caspersen Falla e alla russa Yulia Belorukova. Gaia Vuerich è 21°, Lucia Scardoni 24°, e Greta Laurent (Fiamme Gialle) conclude in 32° posizione.

 

Jo Sci nordico

Qualifiche sprint tecnica classica Olimpiadi PyeongChang 2018. Al maschile, grande prestazione dell’alpino valtellinese, Maicol Rastelli, quarto, in 3’11”32, a 2”78 dal miglior crono del finlandese Ristomatti Hakola (3’08”54). Buon non posto di Federico Pellegrino (Fiamme Oro; 3’13”18). Non si sono qualificati gli altri due azzurri, Mirco Bertolina (41°; 3’20”07) e Stefan Zelger (cse; 42°; 3’20”18). Fuori dai trenta anche il gressonaro con passaporto thailandese Mark Chanloung, 58° in 3’26”12 (ritardo dalla vetta 17”58).

Non ce l’ha fatta a superare lo scoglio delle qualifiche contro il tempo Greta Laurent (Fiamme Gialle), che conclude in 32° posizione, in 3’25”54, a 16”80 dalla capoclassifica, la svedese Stina Nilsson (3’08”74), e a 1”52 dalla trentesima posizione. passano il turno le altre due azzurre: 18° Gaia Vuerich; 28° Lucia Scardoni.


 
Copyright © 2005
 
 
Sci Alpino, Sci Nordico, Biathlon, Slittino, Snowboard, Sci Alpinismo, Freestyle in Valle d'Aosta