Calendario Agonistico ASIVA 2015 2016
News / Circolari

CONVENZIONI ASIVA

Convenzioni a favore degli Sci Club affiliati all'ASIVA e dei tesserati FISI appartenenti ad un Club Valdostano

31/10/2017

Bozze calendari 2017-2018

Bozze calendari 2017-2018

Regione Autonoma Valle d'Aosta
Memoria Pietro Fosson
Fiocchi
 
Berthod Sport
Liski
Les Maisons des Alpes
Comunicato 485
del 21/04/2017

I gemelli di Cogne, Fabien e Sebastien Guichardaz, conquistano la vittoria nel Mezzalama Jeunes 2017 – Juniores, dopo essersi imposti nell’edizione 2015 tra i Cadetti; Alberto Gontier e Alessandro Mantega sono terzi nella categoria Cadetti.

Guich Twins Cogne il nome della squadra di Fabien e Sebastien Guichardaz (Sc C. Gex), che sin dal primo metro di gara dettano il ritmo e subito fanno il vuoto. I gemelli di Cogne concludono la loro fatica e s’impongono tra gli Juniores in 1h 23’56”, a precedere di poco meno di 20’ i francesi Esteban Ciferman e Bastien Flammier (1h 43’46”) e il duo biellese dello Sc C. Gex, Lorenzo Bozino – Gabriele GAzzetto (1h 53’44”). Avvincente e incerta fino sul traguardo la lotta per la prima posizione al femminile, dove la spuntano le francesi Célia Perillat-Pessey e Marie Pollet-Villard (1h 25’04”) che hanno la meglio, per 36”, sulla trentina Giorgia Felicetti e sulla bolzanina Melanie Ploner (1h 25’40”) e, per poco meno di 13’, sulla cuneese Francesca Zucco e sulla bellunese Olesia Ronzon (1h 37’59”).

Nei Cadetti, netta la vittoria della coppia veneta formata dal vicentino Matteo Sostizzo e dal veronese Mattia Tanara (1h 16’02”) a precedere, di 8’52”, il trentino Alessandro Morandini e il cadorino Pietro Festiin Furlan (1h 24’54”) e, di 10’21”, i valdostani dello Sc. C. Gex, Alberto Gontier e Alessandro Mantega (1h 26’23”). Al femminile, soltanto una coppia al via, la francese Aurelie Avanturier e la valtellinese Anna Folini, che chiudono in 1h 50’45”.

 

Scialpinismo

Mancano poche ore allo start della XXI edizione del Trofeo Mezzalama. Alle 5.30 di sabato, 297 pattuglie, accompagnate per i primi metri dalla fanfara dei bersaglieri della Val d’Ossola, prenderanno il via dal cuore di Breuil-Cervinia per affrontare la “maratona dei ghiacciai”, 37,126 chilometri con 3056 metri di dislivello positivo. L’obiettivo, dopo aver toccato luoghi mitici come il ghiacciaio del Breithorn, la cima del Castore e la vetta del Naso del Lyskamm, è raggiungere Gressoney-La-Trinité

Nella start list figurano rappresentate 16 nazioni: Italia, Rep. Ceca, Svezia, Svizzera, Francia, Spagna, Austria, Andorra, Giappone, Norvegia, Belgio, Germania, Polonia, Romania, Canada e Rep. Slovacca. Sulla carta i pronostici vedono favorito il terzetto degli alpini del Centro Sportivo Esercito, Damiano Lenzi - Matteo Eydallin - Michele Boscacci. In lotta per la vittoria anche Nadir Maguet, Robert Antonioli (vincitore della Coppa del Mondo 2017) e Manfred Reichegger (cse) e Kilian Jornet, Werner Marti, Martin Anthamatten. Al femminile, le maggiori accreditate al successo sono Lætitia Roux, Jennifer Fiechter, e Emelie Forsberg.

 
Copyright © 2005
 
 
Sci Alpino, Sci Nordico, Biathlon, Slittino, Snowboard, Sci Alpinismo, Freestyle in Valle d'Aosta